Corso di formazione gratuito per docenti di scuola secondaria di secondo grado: La Resistenza a Roma tra Memoria e futuro

“La Resistenza a Roma tra Memoria e futuro”

Corso di formazione gratuito per docenti di scuola secondaria di secondo grado

Il Corso avrà inizio il 6 Novembre 2019 e si concluderà il 14 Maggio 2020. Gli incontri seminariali e i due laboratori si terranno presso il Circolo Arci Sparwasser via del Pigneto 215 dalle ore 16:00 alle ore 19:00

Di seguito il calendario del corso

6 Novembre SeminarioLa mancata difesa di Roma”


L’annuncio dell’armistizio dell’8 settembre 1943 rappresentò per Roma più che per ogni altra città d’Italia una linea di faglia storica che segnò insieme la nascita della Resistenza armata contro l’esercito nazista; il collasso dello stato monarchico rappresentato dalla fuga del re e dei vertici militari; l’inizio dei nove mesi di occupazione tedesca. L’incontro ripercorrerà i principali nessi storici tra la “morte della patria fascista” e la simultanea nascita della “patria democratica” nelle drammatiche giornate del settembre 1943.

Tenuto da Annabella Gioia, Irsifar ‘Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza

20 Novembre SeminarioI rastrellamenti nazisti nella capitale”

Durante i nove mesi di occupazione tedesca Roma venne sottoposta alle misure militari naziste di controllo dell’ordine pubblico. In particolare, attraverso i rastrellamenti di civili, militari ed ebrei le autorità germaniche proposero la “pacificazione”, in senso nazista, della capitale. In questo quadro si collocarono le operazioni di razzia e deportazione di 2.000 carabinieri il 7 ottobre 1943, di 1.016 ebrei del ghetto il 16 ottobre 1943 e di 947 abitanti del quartiere Quadraro il 17 aprile 1944.

Tenuto da Davide Conti, Storico consulente della Procura di Bologna e dell’Archivio storico del Senato

4 Dicembre Seminario “I gruppi partigiani nella capitale”

L’iniziativa si propone di analizzare, attraverso la storia dei gruppi partigiani, espressione dei partiti del CNL organizzati nella capitale. Ci soffermeremo sui volontari della libertà, espressione della Democrazia Cristiana, i GAP, espressione del Partito Comunista, le bande del Partito d’Azione del Partito Socialista di Unità proletaria. Toccheremo inoltre l’importanza delle bande autonome come quella di Bandiera Rossa.

Tenuto da Davide Conti, Storico consulente della Procura di Bologna e dell’Archivio storico del Senato

16 Gennaio Seminario La Roma delle “zone libere”

Le forze della Resistenza antifascista divisero Roma in otto zone operative al fine di sviluppare un’azione militare più organizzata ed efficace contro i nazifascisti che occupavano la città. Tuttavia la disposizione politico-militare delle otto zone rappresentò una misura centrale in grado di connettere la lotta armata antifascista con la resistenza sociale e popolare dei quartieri periferici e non solo della città. In questo quadro l’VIII zona, comprendente il quadrante sud-est della capitale (Tor Pignattara, Quadraro, Quarticciolo, Centocelle, Villa dei Gordiani, Tor Sapienza), rappresentò per caratteristiche sociali, radicamento territoriale del movimento partigiano e consenso all’antifascismo un fattore incidente della Lotta di Liberazione della capitale fino a configurarsi, in alcuni momenti dell’occupazione tedesca, come vere e proprie “zone libere”.

Tenuto da Riccardo Sansone, Storico e ideatore del Festival “Bella storia, narrazioni di strada”

30 Gennaio Seminario “La liberazione di Roma”

Il 4 giugno 1944 le truppe della V Armata al comando del generale Clark entrarono a Roma quasi senza incontrare resistenza, salutati dalla folla festante. Nel quadro delle vicende belliche l’episodio assunse un alto valore strategico e simbolico: la liberazione di Roma fu essenziale alla prosecuzione della Campagna d’Italia e considerata, da un punto di vista propagandistico, il preludio dello sbarco in Normandia.

Tenuto da Davide Conti, Storico consulente della Procura di Bologna e dell’Archivio storico del Senato

12 Febbraio Visita alle Mausoleo delle Fosse Ardeatine

luogo dell’uccisione di 335 civili e militari italiani, prigionieri politici, ebrei o detenuti comuni, trucidati a Roma il 24 marzo 1944 come rappresaglia dell’azione partigiana di via Rasella del giorno prima.

Con la guida di Marco Trasciani, Anpi Villa Gordiani

27 Febbraio Seminario su aspetti connessi alle “Memoria e divulgazione”:

si valuteranno gli aspetti connessi agli approcci divulgativi delle vicende resistenziali, al recupero e alla valorizzazione della Memoria storica.

Tenuto da

11 Marzo Seminario relativo alle “Metodologie didattiche”:

si soffermerà sulle tecniche didattiche necessarie alla promozione della Memoria della Resistenza.

Tenuto da Giorgio Crescenza, Docente

26 Marzo Seminario che affronterà le tecniche legate al “Public History”:

attraverso l’utilizzo dei metodi della disciplina storica, si porrà l’accento sull’utilità di una conoscenza storica che vada oltre scopi puramente accademici, avendo come fine ultimo l’approfondimento, il potenziamento e il collegamento pubblico con il passato.

Tenuto da Alessio Folchi, Dottorando in Storia e Scienze Filosofico-sociali, Università di Roma Tor Vergata, master di II livello in Public History presso l’università di Modena e Reggio Emilia

8 Aprile Visita a Porta San Paolo

luogo simbolo della resistenza popolare romana dove il 13 settembre del 1943 a pochi giorni dall’armistizio l’esercito italiano in sodalizio con la popolazione romana oppose una strenua difesa della Capitale all’occupazione tedesca.

Con la guida di Fabio Pari, Anpi Comitato Provinciale di Roma

16 Aprile Percorso della Memoria Rastrellamento del Quadraro

Dove attraverso un percorso toccheremo i luoghi più significativi di quel rastrellamento che il 17 Aprile del 1944 portò per mano tedesca alla deportazione nei campi di concentramento di almeno 683 persone.

Con la guida di Walter de Cesaris, scrittore del libro “La Borgata Ribelle”

29 Aprile Laboratorio produzione materiale didattico

14 Maggio Laboratorio produzione materiale didattico

Per partecipare al corso compila il form di registrazione CLICCANDO QUI , per ulteriori informazioni scrivi alla mail: corsoresistenza.roma@gmail.com

Il corso essendo organizzata da soggetto qualificato per l’aggiornamento (DM 8/06/2005) è automaticamente autorizzata ai sensi degli art. 64 e 67 CCNL 2006/2009 del Comparto Scuola con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi e come formazione e aggiornamento dei dirigenti scolastici ai sensi dell’art 21 del CCNL 2002/2005 della area della dirigenza scolastica. Al termine del corso stesso verranno rilasciati gli attestati di partecipazione.

SCARICA LA LOCANDINA